Accordo integrativo ENASARCO 11.10.2012 e comunicazione del Segretario Generale

Il giorno 11 Ottobre 2012 è stato sottoscritto tra l’ENASARCO e le OO.SS. degli inquilini il seguente ACCORDO INTEGRATIVO visibile in allegato. In questa occasione il Segretario Generale del Sicet di Roma e Lazio ha rilasciato la seguente comunicazione in merito alla dismissione degli immobili ENASARCO.

2° Accordo integrativo ENASARCO Comunicazione del Segretario Generale mostra Imagee scarica documento pdf
Nota integrativa del 11/10/2012 all’Accordo e al Disciplinare per l’acquisto in forma collettiva  mostra Imagee scarica documento pdf

Roma, 11/10/2012

Prot. SG59/12.

A tutte le strutture del SICET

Alla USR CISL del Lazio

Alle UST CISL del Lazio

Alle Federazioni regionali

Agli Enti e Associazioni

di Roma e del Lazio

Agli iscritti al SICET e alla Cisl

Oggetto: DISMISSIONE IMMOBILI ENASARCO

Si porta alla vostra cortese attenzione che in data odierna il Sicet di Roma e Lazio, unitamente alle altre OO.SS. degli inquilini, ha sottoscritto un importante accordo integrativo con la Fondazione ENASARCO.

Finalmente è possibile dire che siamo riusciti, con non poche difficoltà, a superare tutti gli ostacoli che abbiamo incontrato in questi mesi ed alcuni dei quali del tutto inaspettati. Nonostante i detti ostacoli possiamo dire con piena soddisfazione “OBIETTIVO RAGGIUNTO”.

Gli importanti correttivi introdotti, pur non essendo del tutto esaustivi, daranno sicuramente maggiore tranquillità a migliaia di persone con particolare riguardo agli anziani ed a coloro che godono di redditi medio bassi, che vivono nelle case ENASARCO.

Riteniamo pertanto utile ricordare gli aspetti più significativi del predetto accordo integrativo:

  • Possibilità di rinnovo del contratto di affitto per tutti coloro che, pur avendo esercitato il diritto di prelazione per l’acquisto, non potranno accedere a mutui bancari, indipendentemente dal reddito posseduto al momento della dismissione;

  • Oltre al recupero già previsto del 25% dei canoni di affitto versati a far data dal 1° gennaio 2012, vi sarà anche un recupero del 25% delle somme versate a titolo di arretrati corrisposti per il rinnovo del contratto e di competenza contabile 2012;

  • Il citato recupero del 25% dei canoni e degli arretrati verrà esteso anche agli inquilini degli immobili di pregio , sempre che siano pensionati o titolari di redditi da lavoro dipendente;

  • Gli anziani aventi titolo potranno acquistare il diritto di abitazione corrispondendo il relativo prezzo a mezzo ratei mensili pari al canone di locazione attualmente dovuto .

Il suindicato accordo integrativo, appena sottoscritto, tiene evidentemente conto anche dei recenti emendamenti legislativi approvati (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95, convertito in legge il 7 agosto 2012), i quali, a nostro avviso, nulla hanno introdotto per meglio favorire gli inquilini interessati.

Cordiali saluti

 

Il Segretario Generale

Maurizio Savignano

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *