Inquilini ERP Comune

 

Funzioni e compiti dei Comuni.

      Sono attribuiti ai Comuni le funzioni ed i compiti amministrativi non espressamente riservati alla Regione ai sensi dell’articolo 3 della Legge 431/98 ed in particolare quelli concernenti:

  • l’accertamento dei requisiti soggettivi per l’accesso ai benefici dell’edilizia residenziale pubblica nonché dei requisiti oggettivi degli interventi destinati all’edilizia stessa;

  • l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa, ivi compresi l’elaborazione e l’emanazione dei bandi di concorso, la istituzione delle commissioni per la formazione delle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi, la decadenza dall’assegnazione, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 13;

<  >

 

il SICeT di Roma e Lazio assiste gli INQUILINI titolari di CONTRATTI d’affitto sia nella stipula che nella gestione del contratto e li organizza nei processi di DISMISSIONE degli immobili, sia nel caso in cui non vogliono o non possono comprare, sia che intendano arrivare al pieno possesso della loro prima casa. Quando si tratta di soggetti socialmente più deboli il SICeT li aiuta a raccogliere la documentazione e a presentare le domande per concorrere alle sovvenzioni previste dalla Legge contro il disagio abitativo….

 

dove siamo nel Lazio dove siamo a Roma : via Napoleone III, 6

ti serve assistenza per la predisposizione delle domande per la partecipazione a bandi regionali e/o comunali per contributi finanziari o per l’ assegnazione o la conservazione di alloggi ERP?

CONTATTACI   REGISTRATI   ISCRIVITI
  • la riserva di alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa per situazioni di emergenza abitativa;

  • il rilevamento del fabbisogno abitativo nel territorio comunale e la trasmissione dei relativi dati alla Regione;

  • la proposizione alla Regione delle autorizzazioni a variare il costo massimo ammissibile a vano o a metro quadro utile abitabile e la formulazione alla Regione di proposte per l’individuazione dei soggetti incaricati della realizzazione dei programmi edilizi ammessi a finanziamento;

  • la vigilanza sulla gestione amministrativo-finanziaria delle cooperative edilizie comunque fruenti di contributi pubblici;

  • l’autorizzazione a cedere in proprietà individuale tutti o parte degli alloggi realizzati ai soci che ne abbiano ottenuto l’assegnazione;

  • l’autorizzazione alla cessione anticipata, rispetto ai termini previsti dalle norme vigenti in materia, degli alloggi di edilizia residenziale pubblica;

  • il parere agli ATER sui piani di cessione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa da questi proposti alla Regione;

  • la gestione del fondo regionale di cui all’articolo 14;

  • la gestione dell’anagrafe degli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

    I comuni, limitatamente agli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati  all’assistenza abitativa di cui sono gestori, provvedono a:

  • l’esecuzione del piano annuale di intervento edilizio di cui dell’articolo 7, comma 2;

  • la gestione tecnico-amministrativa ed economica del patrimonio degli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa, nonché la proposta alla Regione ai fini dell’adozione dei relativi piani di cessione;

  • la gestione della mobilità negli alloggi;

  • il rilascio degli alloggi occupati senza titolo;

  • a promozione dell’autogestione, da parte dell’utenza, dei servizi accessori, degli spazi comuni e delle manutenzioni ordinarie degli alloggi;

  • la vigilanza sugli assegnatari di alloggi;

  • la gestione dell’inventario del patrimonio di edilizia residenziale pubblica destinata all’assistenza abitativa.

 Rapporti fra comuni e ATER.

I comuni, per l’esercizio delle funzioni di cui all’articolo 4, possono avvalersi, mediante contratti di servizi, degli ATER, dandone comunicazione alla Regione e garantendo il rimborso dei costi sostenuti dagli stessi ATER

La proprietà degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) fa capo a :

Diritti e doveri durante la locazione negli alloggi ERP

  • La legislazione vigente che regola i contratti d’affitto è la L.R. 6 agosto 1999, n. 12.

  • Il canone di locazione viene determinato con le modalità previste dalla L.R. 457/98 e sue successive modificazioni ed integrazioni, ed è correlato ai valori del reddito complessivo del nucleo familiare residente, e non dalle regolo del mercato..

  • Il canone annuo d’affitto è soggetto a modificazioni (aumento o diminuzione) in relazione alle modificazione del reddito familiare. Normalmente l’accertamento della variazione viene effettuato con cadenza biennale a mezzo presentazione di certificazione ISEE.

  • I diritti ed i doveri dell’inquilino sono descritti nella carta dei servizi che ciascun Ente istituzionale di gestione è obbligato ad emanare nei termini previsti dalla legge. Nella carta dei servizi sono anche definite le modalità gestionali ed amministrative degli Enti gestori stessi e le forme di autogestione consentite agli inquilini.

   

Per qualsiasi problema relativo all’abitare nelle case ERP  CONTATTACI

oppure prendi un APPUNTAMENTO nella nostra sede più vicina 

oppure TELEFONA